Si terrà mercoledì prossimo 23 gennaio alle ore 11.00 presso il Teatro dell’Accademia in via Leonardo Da Vinci, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila che in questo 2019 coincide con il cinquantenario dalla nascita dell’istituzione nel 1969.

La giornata, che segnerà anche l’apertura del ricco programma che caratterizzerà l’attività dell’accademia per tutto l’anno, avrà come protagonista il filosofo Giacomo Marramao che dialogherà con la storica dell’arte Laura Cherubini sulla mistica e la filosofia nell’arte di Fabio Mauri con un intervento dal titolo “L’esperimento del mondo”.

Alla cerimonia di inaugurazione parteciperà anche il Sottosegretario dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo On. Gianluca Vacca, il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, il presidente della Provincia Angelo Caruso e il Presidente Vicario della Regione Abruzzo Giovanni Lolli.

Gli interventi del Presidente, Roberto Marotta e del Direttore di Abaq Marco Brandizzi illustreranno l’attività dell’accademia e i progetti che caratterizzeranno il nuovo anno.

Al termine della cerimonia sarà consegnata agli ex Presidenti e docenti una stampa d’arte realizzata dalla Scuola di incisione e grafica d’arte dell’Accademia.

PROGRAMMA
Teatro dell’Accademia di Belle Arti
Via Leonardo da Vinci, L’Aquila

Ore 11:00

Introduzione:
Roberto Marotta
Presidente ABAQ

Saluti istituzionali:
On. Gianluca Vacca
Sottosegretario del MIBAC
Pierluigi Biondi
Sindaco dell’Aquila
Angelo Caruso
Presidente della Provincia dell’Aquila
On. Giovanni Lolli
Presidente vicario della Regione Abruzzo

Consegna delle Stampe d’Arte agli ex Presidenti ABAQ

Intervento del rappresentante della Consulta degli studenti ABAQ

Conclusioni:
Marco Brandizzi
Direttore ABAQ

Ore 12:00

“L’esperimento del mondo” riflessioni sulla mistica e la filosofia nell’arte di Fabio Mauri. Dialogo tra il filosofo GIACOMO MARRAMAO e la storica dell’arte LAURA CHERUBINI

Consegna delle Stampe d’Arte agli ex Docenti ABAQ

Durante l’inaugurazione saranno proiettate le immagini della
storia dell’Accademia.

Esposizione disegni di Pino Zac nel foyer del teatro.