Nella giornata di domenica 28 agosto 2022, in occasione della 728a Perdonanza celestiniana e della visita di Papa Francesco a L’Aquila, l’Accademia di Belle Arti L’Aquila fa omaggio al Pontefice di una cartella di grafica d’arte, curata dai professori Gianluigi Bellucci e Giuseppe Carlucci. La cartella si compone di un testo della direttrice, Maria D’Alesio, e di cinque tavole realizzate all’acquaforte, acquatinta, maniera allo zucchero e puntinato dalle studentesse Valentina Diletti, Valentina Equizi, Asia Lauri, Francesca Perniola e Leila Richter.

L’idea che sottende il progetto è quella di ripercorrere i cieli, che Pietro Celestino osservò nell’inverno del 1273 durante il lungo cammino a piedi, che lo portò dall’eremo di Sant’Onofrio al Morrone (vicino Sulmona) a Lione, per impedire che l’ordine monastico da lui fondato fosse sciolto. Il titolo della cartella, I segni dei cieli, rimanda sia ai segni grafici del disegno sia al disegno del destino tracciato per l’uomo nel cielo.