/Elisabetta Sonnino

Elisabetta Sonnino

Esercita la libera professione di restauratore-conservatore dal 1983 presso Soprintendenze, Comuni e Musei d’Italia. Diplomata all’Istituto Centrale del Restauro di Roma lavora nel settore della conservazione di dipinti, murali e mobili, manufatti lapidei, ed opere d’arte moderna e contemporanea. Fra i principali restauri sui manufatti mobili, si ricordano gli interventi su opere di: Tanzio da Varallo, C.Scacco, R.Ghirlandaio, Palma il Vecchio, Sodoma, P.Veronese, A.Vaccaro, G.C.Bedeschini, Mattia Preti, V.Damini, A.Spadini, G.De Nittis, G.Turcato, M.Duchamp, P.Consagra; fra i dipinti murali gli affreschi della Domus Aurea Neronis, della Casa dei Grifi al Palatino, di Giotto e scuola nella Basilica superiore di Assisi, A.Mantegna a Palazzo Ducale (MN), Giulio Romano a Palazzo Te (MN), A.Allegri detto il Correggio in S.Andrea (MN), Raffaello e scuola nella Villa Farnesina a Roma, Antonio da Atri a L’Aquila e Atri, Gaulli e Pozzo a Roma. Ha ricevuto incarichi per il restauro di sculture lignee policrome del XIII e XIV secolo per le quali ha effettuato studi ed approfondimenti sulla tecnica di esecuzione e sulla loro storia conservativa producendo diverse pubblicazioni di cui la più recente per il Bollettino d’Arte del Ministero dei Beni Culturali. Nel settore della conservazione di materiale lapideo, dal 1996 al 2000 ha curato il restauro dei manufatti archelogici, di epoca romana, custoditi presso il Museo Civico di Terracina e precedentemente ha collaborato al restauro della facciata della Chiesa di S.Bernardino a Perugia di Agostino Di Duccio, del Tempio di Saturno al Foro Romano. Nel 2010 ha eseguito e coordinato il progetto di studio e ricomposizione di una terracotta policroma distrutta dal sisma abruzzese del 2009, pubblicato ed esposto a New York presso l’Italian American Museum. Dal 2001 al 2005 ha effettuato una ricerca sulla gestione e la conservazione delle opere d’arte contemporanea, finanziata dal Ministero Beni Culturali – dipartimento per le Arti e Architetture Contemporanee, sulle opere acquisite dal Museo MAXXI (Museo per le Arti e Architetture Contemporanee) e dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Negli ultimi anni ha partecipato a diversi convegni e conferenze in Italia e all’estero sul restauro e lo studio delle sculture lignee policrome. Nel 2002 ha avuto incarico di docenza per il corso di “conservazione e restauro di manufatti lignei dorati” destinato alla formazione professionale di assistenti restauratori, presso l’Istituto di Formazione Professionale di Roma e Lazio. Presso il medesimo Istituto, dal 2005 al 2006 ha svolto docenza per il corso “restauro dipinti su tela e supporti lignei” Dal 2006 al 2008 ha svolto docenza all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila sulla “conservazione e restauro dipinti su tela e tavola”. Dal 2009 insegna teoria e tecnica del restauro dei manufatti policromi presso la Scuola Arti e Mestieri del Comune di Roma. Dal 2013 è libero docente presso l’Istituto Superiore Centrale del Restauro per il settore “sculture lignee policrome”. Dal 2015 è docente presso Accademia di Belle Arti dell’Aquila per il restauro dei dipinti murali e coordinatore dei corsi di restauro. Con sede a Roma svolge inoltre attività di consulenza presso enti pubblici e privati. Curriculum (PDF)
Qualsiasi revisione fondata
Corso
PREZZO

RESTAURO DEI DIPINTI MURALI

0

Visualizza

Tecniche dei dipinti murali

0

Visualizza

posta : e.sonnino@abaq.it