//Luigi Ontani, W l’arte che riparte